Forum Iron Maiden Italia
http://www.maidenitalia.com/forum/

"THE NUMBER OF THE BEAST"
http://www.maidenitalia.com/forum/viewtopic.php?f=2&t=7827
Pagina 1 di 25

Autore:  edward_the_great [ 04 apr 2007 15:59 ]
Oggetto del messaggio:  "THE NUMBER OF THE BEAST"

Sparito anche questo, a voi i commenti!! Mettetelo importante

Autore:  Travis93 [ 04 apr 2007 16:07 ]
Oggetto del messaggio: 

no...adesso arriva paul, lo cancella, lo apre lui e lo mette importante :D

Autore:  edward_the_great [ 04 apr 2007 16:11 ]
Oggetto del messaggio: 

Basta che lo mette importante :D

Autore:  Ironcaccia [ 04 apr 2007 18:03 ]
Oggetto del messaggio: 

Fatto,ora continuate...

Bel disco,preferisco la versione originale senza Total Eclipse che spezza il ritmo,a quella dò un bel 9.0 pieno,un disco forse un pò sopravvalutato dai più,ma rimane uno dei migliori

Autore:  Virgen de Hierro [ 04 apr 2007 18:35 ]
Oggetto del messaggio: 

me lo sono riascoltato proprio oggi tornando dall'uni...che dire, the prisoner, gangland (eccetto le strofe che spaccano!) e total eclipse non mi piacciono proprio! :? per il resto è proprio un bel disco, con una bella performance di clive e di steve!

Autore:  Hellfire Micol [ 04 apr 2007 20:13 ]
Oggetto del messaggio: 

come mai the prisoner non ti piace? aper me è bellissima, una delle mie preferite dell'album!
una canzone psettacolare è 22 acacia avenue!!!

Autore:  Virgen de Hierro [ 04 apr 2007 22:33 ]
Oggetto del messaggio: 

Wratchild ha scritto:
come mai the prisoner non ti piace? aper me è bellissima, una delle mie preferite dell'album!
una canzone psettacolare è 22 acacia avenue!!!

22 acacia è stupenda, l'altra non mi va giù :wink:

Autore:  roberto1987 [ 04 apr 2007 23:31 ]
Oggetto del messaggio: 

a me piace tutto l'album!!! :wink:

Autore:  Little Buddha [ 09 apr 2007 00:30 ]
Oggetto del messaggio: 

Grandissimo album anche se contiene l'unica (e sottolineo unica) canzone che proprio non sopporto.... GANGLAND

Autore:  Peck [ 16 apr 2007 16:25 ]
Oggetto del messaggio: 

ha halloweed be thy name e come tale va considerato superbo

Autore:  Oslo [ 16 apr 2007 18:36 ]
Oggetto del messaggio: 

Freddie Wolf ha scritto:
Esce Paul - entra Bruce.
Cambio di set vocale. Risultati immensi!!
"Invaders" è ottimale per l'epoca, (anche se non resiste al logorio del tempo). Le cavalcate esprimono già tutto il sapore dell'intero masterpiece.
Senza fiato, per invadere nel senso del termine, il music business senza resa. Combattivo.
"Childrean of the Damned" già anticipa la maestria di Adrian, che caratterizzerà tutta la storia della Bestia. Malinconica ma possente. Parte lenta ed esplode in un ritornello epico storico. Stacco galoppante come tradizione vuole, per poi tornare all'inquietudine riflessiva arpeggiata, dei figli dei dannati. Struttura alla "Remember Tomorrow", ma sicuramente più avvincente e matura.
"The Prisoner" è un must! Dedicata ad una delle serie più famosa degli anni '60, (un po' orwelliana), incentra il ritmo su un cadenzato quasi allegrotto, in pieno stile classic, con lo spirito che caraterizzerà i primi Halloween. Trascinante, ma sorridente. Tutta una tirata.
Stacchi heavy e scuri preannunciano il seguito della saga di Harlot, "22 Acacia Avenue", per poi esplodere in uno dei brani più trascinanti e portentosi dell'intero lavoro. Bruce è il carisma, Steve e Clive un treno, le chitarre il gusto e l'incisività. Variazione sempre a tema d'incisività; il brano corre verso il classic heavy più puro.
"The Number of the Beast" è il classico. Studiata per piacere, ma abbastanza spontanea per essere ancora ingenua. L'intro vocale di Christopher Lee, (lo stesso che caratterizzerà la voce narrativa di "Thriller" del buon Michael) lancia una chitarra dinamica ed una voce che sarà la storia del heavy metal all'inglese. Esplosioni varie, ritornello trascinante per far cantare il pubblico, soli che più maideniani di così si muore, armonizzazzioni di terza, (il marchio della Vergine). Un classico dei più classici.
"Run to the Hills" segue l'esempio. Entra un Clive dal ritmo essenziale e cadenzato e Dave segue a ruota con un riff dei più semplici, ma sempre piacevole. Poi Bruce con il suo carisma vocale che spiega i soprusi elargiti dagli inglesi contro i pellerossa. Solita esplosione, piatto forte del menù maideniano e si parte alla carica. Veramente un cavalcare immenso, sognante - sembra di essere sul campo - tutti verso la cima della collina per salvarsi dallo scontro. Se "The Number.." è un masterpiece, "Run to the Hills" ne è il padre!
Si ritorna ai brani semplici come "Gangland" che comunque non è un riempitivo, ma una song godibile, più che ritmata. Poi Bruce, come al solito, rende tutto più bello e professionale.
Grande chiusura con un brano immortale; "Halloweed Be Thy Name" è la morte che avanza verso un condannato. Scandita epicamente come una celebrazione teatrale. Il ritmo incalza e Bruce interviene negli stacchi, fino a raggiungere un'epicità degna di entrare in un'enciclopedia storica della musica. Il brano smuove, fomenta, trascina fino all'inverosimile; botta e risposta tra strumenti, mentre il Dio vocale, nei live, smuoverà anche i marziani ad innalzarsi al suo crescendo guidato da gesti. Per poi tornare a spegnersi e lasciarci di fronte a qualcosa, nato per sorreggere a mò di colonna, la storia del classic metal.


Album con il quale si è aperta una nuova era, ma decisamente di transizione. Sarò blasfemo, ma preferisco l'alscolto di altri dischi a questo.

Autore:  blood brother [ 16 apr 2007 18:38 ]
Oggetto del messaggio: 

Anche secondo me, è il disco della consacrazione, grazie a pezzi clamorosi, ma anche con qualche riempitiva.

Autore:  Oslo [ 16 apr 2007 18:47 ]
Oggetto del messaggio: 

No, la consacrazione è avvenuta con Killers. Con il secondo disco hanno dimostrato di essere grandi, mentre con The Number.. hanno iniziato a farsi conoscere in tutto il mondo, e hanno iniziato a modificare il sound che prendere la piega definitava con l'arrivo di Nicko nel quarto lavoro.

Autore:  James [ 16 apr 2007 18:50 ]
Oggetto del messaggio: 

Oslo ha scritto:
No, la consacrazione è avvenuta con Killers. Con il secondo disco hanno dimostrato di essere grandi, mentre con The Number.. hanno iniziato a farsi conoscere in tutto il mondo, e hanno iniziato a modificare il sound che prendere la piega definitava con l'arrivo di Nicko nel quarto lavoro.

io invece sono d'accordo con blood.
in fondo the number of the beast è quasi un secondo debutto,lontano dalla perfezione di killers,ma è metallo bruciante nel midollo
e in qualche modo delinea quello che sarà lo stile e il sound dei maiden per gli anni successivi

Autore:  Oslo [ 16 apr 2007 18:59 ]
Oggetto del messaggio: 

Sabaku ha scritto:
Oslo ha scritto:
No, la consacrazione è avvenuta con Killers. Con il secondo disco hanno dimostrato di essere grandi, mentre con The Number.. hanno iniziato a farsi conoscere in tutto il mondo, e hanno iniziato a modificare il sound che prendere la piega definitava con l'arrivo di Nicko nel quarto lavoro.

e in qualche modo delinea quello che sarà lo stile e il sound dei maiden per gli anni successivi


E io che ho detto? :lol:

Autore:  James [ 16 apr 2007 19:00 ]
Oggetto del messaggio: 

Oslo ha scritto:
Sabaku ha scritto:
Oslo ha scritto:
No, la consacrazione è avvenuta con Killers. Con il secondo disco hanno dimostrato di essere grandi, mentre con The Number.. hanno iniziato a farsi conoscere in tutto il mondo, e hanno iniziato a modificare il sound che prendere la piega definitava con l'arrivo di Nicko nel quarto lavoro.

e in qualche modo delinea quello che sarà lo stile e il sound dei maiden per gli anni successivi


E io che ho detto? :lol:

che la consacrazione è killers,mentre per me lo è the number of the beast

Autore:  Oslo [ 16 apr 2007 19:03 ]
Oggetto del messaggio: 

Leggi la parte del tuo discorso che ho quotato :wink:

Autore:  James [ 16 apr 2007 19:04 ]
Oggetto del messaggio: 

Oslo ha scritto:
Leggi la parte del tuo discorso che ho quotato :wink:

vabè era l'altra sulla quale non ero molto d'accordo :lol:

Autore:  Oslo [ 16 apr 2007 19:06 ]
Oggetto del messaggio: 

:wink: :wink:

Autore:  dies_irae [ 16 apr 2007 20:29 ]
Oggetto del messaggio: 

Wratchild ha scritto:
come mai the prisoner non ti piace? aper me è bellissima, una delle mie preferite dell'album!
una canzone psettacolare è 22 acacia avenue!!!


quella è suprema!
ascolto sempre la versione live del live after death che mi fa impazzire prima di andare all'uni! :D

Autore:  $Air Raid Siren$ [ 17 apr 2007 19:03 ]
Oggetto del messaggio: 

a chi non piace the prisoner??? :shock:

Autore:  Paul Di Anno79 [ 18 apr 2007 09:41 ]
Oggetto del messaggio: 

$Air Raid Siren$ ha scritto:
a chi non piace the prisoner??? :shock:
Penso sia quasi impossibile trovare una persona a cui non piaccia quel pezzo...............

Autore:  Rubrik [ 18 apr 2007 09:50 ]
Oggetto del messaggio: 

anche perche' incontrerebbe la mia ira

Autore:  Peck [ 18 apr 2007 21:01 ]
Oggetto del messaggio: 

$Air Raid Siren$ ha scritto:
a chi non piace the prisoner??? :shock:


già solo l'intro è sensazionale

Autore:  cthulhu rules [ 18 mag 2007 20:44 ]
Oggetto del messaggio: 

Quest'album, secondo me, è grandioso. Dalla prima all'ultima nota, dalla prima all'ultima parola, è travolgente.
Inoltre, v'è la magnifica The Number of The Beast, un capolavoro.
I Maiden hanno creato pura bellezza

Pagina 1 di 25 Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/