Forum Iron Maiden Italia
http://www.maidenitalia.com/forum/

Storia, letteratura, cinema e curiosità dei testi maideniani
http://www.maidenitalia.com/forum/viewtopic.php?f=2&t=19004
Pagina 1 di 3

Autore:  MannyX [ 26 ago 2010 18:56 ]
Oggetto del messaggio:  Storia, letteratura, cinema e curiosità dei testi maideniani

IRON MAIDEN


- Phantom Of The Opera: ispirata all'omonimo romanzo di Gaston Leroux del 1910 e molte trasposizioni cinematografiche

il testo dei Nostri verte sull'incubo puro e la figura falsa e mostruosa del fantasma dalla quale dover scappare (seppur ammaliati dal suo richiamo); in perfetta linea con l'andazzo del resto del disco che rappresenta una sorta di fuga continua... THE HEAD

il film di Schumacher (2004) è un rifacimento dal musical in versione teatrale ideato da Andrew Lloyd Webber (c'è bisogno che dica chi è?); un'altra splendida versione cinematografica (completamente autonoma rispetto al romanzo) è "Il Fantasma del Palcoscenico" ("Phantom of the Paradise") di De Palma del '74; penso che Steve non sia stato ispirato dal romanzo, quanto più da uno dei film - forse dal più famoso, quello di Julian (1925)... WICKER MAN




KILLERS


- Murders In The Rue Morgue: dal racconto omonimo di Edgar Allan Poe del 1841

capostipite del genere poliziesco...racconto carino anche se credo di preferire di gran lunga i suoi racconti dell'orrore (e del genere poliziesco molto più interessanti le avventure di Sherlock Holmes)... MORDRED



THE NUMBER OF THE BEAST


- The Prisoner: tratta dall'omonima serie televisiva del 1967 (remake statunitense, condensato in 6 episodi, nel 2009)

da vero fanboy mi son visto tutta l'originale... che dire, è fantastica nella sua assurdità! visto anche il remake, carino! americano ma carino... MANNYX


- The Number Of The Beast: storicamente nota per essere ispirata da un incubo di Steve, inizia con una esplicita citazione del Libro della Rivelazione

da bravo studioso delle religioni nel mondo ho letto anche la Bibbia e di conseguenza anche l'Apocalisse; dovrebbe essere letta però non in relazione al suo utilizzo religioso, bensì in modo neutro e non ostile a priori, proprio per coglierne le pregnanti suggestioni; leggetevi l'Apocalisse di Giovanni così come leggereste il "Paradiso perduto" di Milton. Non ve ne pentirete, a mio avviso... PLACIDIO



PIECE OF MIND


- Where Eagles Dare: dall'omonimo romanzo di Alistair Maclean del 1967 e conseguente film "Dove osano le acquile" del 1969

ho ammirato l'omonimo film, m'è davvero piaciuto moltissimo e il brano degli Iron Maiden ne farebbe sicuramente da ottima colonna sonora per l'enfasi messa nel brano, in relazione agli ambienti del film e agli stati d'animo dei protagonisti; il testo è molto evocativo in questo senso... PLACIDIO


- Flight Of Icarus: ispirata a Icaro, figura legata alla mitologia greca

forse il brano che più mi colpì, a livello di pathos, durante l'ormai lontano primo ascolto di "Piece of mind"; consiglio sempre di non svincolare tale mito da quello del Minotauro; insomma, Icaro non è un tizio che semplicemente nutre il sogno di volare, diamine, c'è di più, molto di più! Un'interpretazione troppo sintetica che subisce anche il brano degli Iron Maiden con testo un tantinello vago sinceramente, ma sicuramente d'atmosfera... PLACIDIO

da molte fonti leggo che i nostri, Dickinson nella fattispecie, hanno voluto dare un'interpretazione personale alla vicenda di Dedalo e Icaro, rendendola una critica alla ribellione giovanile verso gli adulti... MANNYX




POWERSLAVE


- The Rime Of The Ancient Mariner: tratta dall'omonimo poemetto di Samuel Taylor Coleridge pubblicato nel 1798

ho coltivato a lungo il culto nei suoi confronti; in sé il testo di Coleridge l'ho sempre trovato accattivante e ricco di significati che vanno bel al di là di quelli più immediati che una sola lettura possono suggerire. Insomma, davvero una lettura consigliabile e a mio parere gli Iron Maiden ne hanno ricavato davvero un brano all'altezza... PLACIDIO

ho letto la "ballata" al liceo, incredibile la resa in versi delle atmosfere e della figura (inquietante) del marinaio; i "nostri" hanno incluso nel testo citazioni prese pari pari dal poemetto... MANNYX




SOMEWHERE IN TIME



SEVENTH SON OF A SEVENTH SON



NO PRAYER FOR THE DYING



FEAR OF THE DARK



THE X-FACTOR


- Man On The Edge: tratta dal film "Falling down", qui in Italia "Un giorno di ordinaria follia" del 1993

una citazione cinematografica di un film che ho sempre amato... PLACIDIO

film decisamente carico di tensione, inquietante, la canzone rende bene l'ansia che pervade il film...MANNYX




VIRTUAL XI



BRAVE NEW WORLD


- The Wicker Man: ispirata all'omonimo film del 1973 (remake del 2006)

al tempo stesso folle, intelligente e tragico; il remake non è all'altezza dell'originale e ciò che sembra funzionare è tale solamente per riflesso nei confronti della pellicola storica; il brano degli Iron Maiden non rievoca l'atmosfera dell'opera di riferimento, come invece avviene in altri brani... PLACIDIO


- Brave New World: tratta dall'omonimo romanzo di Aldous Huxley del 1932

uno dei libri più terrificanti e visionari del '900 (io lo preferisco perfino a "1984"), se non lo avete letto fatelo... MORDRED



DANCE OF DEATH


- Montsegur: tratta dalla vicenda degli eretici Catari assediati nella fortezza di Montsegur e trucidati dai cattolici nel 1244

da vero fanboy ci sono andato di corsa e vi giuro che si respira un'atmosfera veramente magica! come evidenziato anche dal testo... MANNYX



A MATTER OF LIFE AND DEATH



THE FINAL FRONTIER


- The Alchemist: si riferisce a John Dee, alchimista inglese alla corte di Elisabetta I d'Inghilterra

a quanto leggo su wiki si dedicava (ovviamente) anche all'occulto... JACK MOON


- When the Wild Wind Blows: tratta dalla graphic novel (e dal conseguente film animato del 1986) "When the wind blows" di Raymond Briggs del 1982

ho visto il film ed è davvero "strano", molto surreale e triste allo stesso tempo; i "nostri" hanno stravolto il finale rendendolo funzionale per una non troppo velata critica agli allarmismi esasperati dei nostri tempi... MANNYX

Autore:  MannyX [ 26 ago 2010 22:44 ]
Oggetto del messaggio: 

non sono riuscito a trovare niente di simile tra i "millemila" topic del forum (quindi se c'è già non linciatemi! :oops: )


vista l'innegabile dose di cultura che sprizza dalla maggior parte dei testi dei nostri, sarebbe carino racchiudere in un unico topic tutti i riferimenti alla letteratura, al cinema o a qualsiasi altra cosa nota contenuti nelle varie canzoni... (anche perchè più teste che lavorano insieme funzionano meglio e son sicuro di essermi perso qualcosa! :roll: )

partiamo da un paio semplici per cominciare...

The Prisoner: tratta dall'omonima serie televisiva del 1967 (da vero fanboy me la sono vista tutta... che dire, è fantastica nella sua assurdità!)

Montsegur: tratta dalla vicenda degli eretici Catari assediati nella fortezza di Montsegur e trucidati dai cattolici nel 1244 (da vero fanboy ci sono andato di corsa e vi giuro che si respira un'atmosfera veramente magica! come evidenziato anche dal testo...)


a voi!
:D





EDIT:
wow! successone!!!! :mrgreen:


forse era meglio metterci un sondaggio a caso.... :P

Autore:  Ospite [ 26 ago 2010 23:16 ]
Oggetto del messaggio: 

MannyX ha scritto:
wow! successone!!!! :mrgreen:


A me questo topic piace molto però i riferimenti sono davvero una marea.. sarebbe bello comunque mettere i brani magari in ordine cronologico (secondo l'uscita dell'album o del singolo di appartenenza) nel post di apertura, no?

Le prime che mi vengono in mente....

"Rime of the ancient mariner" ovviamente dalla ballata del vecchio marinaio di Coleridge.

Poi su "Piece of mind" ce ne sono parecchie..
"Where eagles dare" dal romanzo di Alistair Maclean (anche film, "Dove osano le acquile" con Clint Eastwood e Richard Burton).

"Quest for fire" dal romando di J. H. Rosny aîné

"Still life" che avevo letto essere ispirato dal racconto di Ramsey Campbell "L'abitante del lago".

"To tame a land", dal romanzo di Frank Herbert intitolato "Dune", come sapete anche qui in Italia l'LP di Piece of mind circolava in copie che riportavano proprio "Dune" come titolo del brano. Non è neanche troppo difficile da trovare girando nei mercatini..

Però non c'è gusto, per cercare come si scriveva il nome di J. H. Rosny aîné mi sono ricordato che su wikipedia c'è praticamente scritto ogni riferimento brano per brano per ogni album degli Iron Maiden.. ManniX, il tuo lavoro sarà notevolmente facilitato da quelle pagine :)

Per un attimo credevo che non ci fosse scritto di "Paschendale", invece cliccandoci sopra (nella pagina di Dance of death di wikipedia) è già svelata l'ispirazione anche di quella.

Siamo arrivati tardi.. l'unico modo per fregare wikipedia è giocare d'anticipo sull'ispirazione dei brani del nuovo album. A parte l'isola di Avalon però d'impatto non mi viene in mente niente.. di sicuro "El dorado" non c'entra nulla con il film di John Wayne :lol: E "Il talismano" era un libro di Stephen King ma non l'ho mai letto, eh eh eh.. bisogna indagare..

Comunque.. una citazione cinematografica di un film che ho sempre amato. "Falling down" (qui in Italia "Un giorno di ordinaria follia" con Michael Douglas e Robert Duvall). A quanto pare ha ispirato "Man on the edge" dell'album "The X factor".

Come non citare poi Edgar Allan Poe per "Murders in the Rue Morgue" (appunto "I delitti della Rue Morgue") o "Children of the damned", magnifico e inquietantissimo film anni'60.

Autore:  MannyX [ 26 ago 2010 23:47 ]
Oggetto del messaggio: 

Placidio ha scritto:
A me questo topic piace molto però i riferimenti sono davvero una marea.. sarebbe bello comunque mettere i brani magari in ordine cronologico (secondo l'uscita dell'album o del singolo di appartenenza) nel post di apertura, no?


per me si può fare, no problem

Placidio ha scritto:
Però non c'è gusto, per cercare come si scriveva il nome di J. H. Rosny aîné mi sono ricordato che su wikipedia c'è praticamente scritto ogni riferimento brano per brano per ogni album degli Iron Maiden.. ManniX, il tuo lavoro sarà notevolmente facilitato da quelle pagine :)


avevo letto qualche tempo fa su Wiki qualche album... in effetti può essere un buon supporto, ma ho letto anche delle cagate immani o omissioni notevoli! bisognerebbe ricontrollare...


cmq.... per vincerne ancora una prima di Wiki...

When the Wild Wind Blows: tratta dalla graphic novel (e dal conseguente film) "When the wind blows" di Raymond Briggs (con finale a sorpresa rivisitato dai nostri!)



dimenticavo... grazie del contributo!!!

Autore:  Ospite [ 27 ago 2010 00:03 ]
Oggetto del messaggio: 

MannyX ha scritto:
cmq.... per vincerne ancora una prima di Wiki...

When the Wild Wind Blows: tratta dalla graphic novel (e dal conseguente film) "When the wind blows" di Raymond Briggs (con finale a sorpresa rivisitato dai nostri!)

A legger la trama del film d'animazione, sembra proprio un capolavoro di quelli visionari e malinconici come piacciono a me.. devo vederlo al più presto..

Sarebbe interessante indagare a fondo l'origine di "The reincarnation of Benjamin Breeg".. è ancora avvolta nel mistero oppure mi sono perso qualcosa?

Tornando ai riferimenti storici, menzione doverosa per gli espliciti riferimenti (sin dai titoli) in Alexander the great e Genghis Khan.

PS. Da domani metto anche i link come fai tu, prometto :wink:

Autore:  Black Bart [ 27 ago 2010 08:24 ]
Oggetto del messaggio: 

www.ironmaidencommentary.com

Ciao :)

Autore:  Ospite [ 27 ago 2010 09:47 ]
Oggetto del messaggio: 

Riguardo il nuovo album, cercando ho scoperto che Albion ("to albion's land", verso introduttivo del ritornello di Coming Home) è il più antico nome conosciuto dell'isola di Gran Bretagna, e secondo wikipedia inglese è tutt'ora usato in forma poetica per riferirsi in particolare all'Inghilterra.

Autore:  MannyX [ 27 ago 2010 10:25 ]
Oggetto del messaggio: 

Black Bart ha scritto:
www.ironmaidencommentary.com

Ciao :)



ehm... :roll:



chiudiamo?! :D

Autore:  Black Bart [ 27 ago 2010 10:29 ]
Oggetto del messaggio: 

MannyX ha scritto:
Black Bart ha scritto:
www.ironmaidencommentary.com

Ciao :)



ehm... :roll:



chiudiamo?! :D


Mannò, era solo per segnalarvelo... ;)

Probabilmente il migliro sito sui maiden al mondo, peccato che non lo aggiornino molto spesso ormai (è fermo al "Somewhere Back in Time").

Ciao :)

Autore:  MannyX [ 27 ago 2010 11:07 ]
Oggetto del messaggio: 

Black Bart ha scritto:

Mannò, era solo per segnalarvelo... ;)

Probabilmente il migliro sito sui maiden al mondo, peccato che non lo aggiornino molto spesso ormai (è fermo al "Somewhere Back in Time").

Ciao :)


in effetti è molto ben fatto... per dare un'impronta più originale al topic in compenso si potrebbe raccogliere, a seguito della canzone sempre nel primo post, i commenti dei vari utenti... NON alla canzone in sè, ma come ho più o meno fatto io con le prime 2... cioè questa song è tratta da questa serie televisiva, l'ho vista e... quindi magari non mettiamo un listone di canzoni ognuno, ma piuttosto solo quelle il cui riferimento ci ha portato ad approfondire un po' personalmente l'argomento... madonna che casino... va beh... spero di essermi spiegato! :)

sempre se interessa eh, se no ci leggiamo IMCommentary e stop!
8 )

Autore:  MannyX [ 27 ago 2010 12:46 ]
Oggetto del messaggio: 

Jack Moon ha scritto:
The Alchemist dovrebbe riferirsi a John Dee



thx!! stasera aggiorno per bene il primo post... :D

Autore:  Ospite [ 27 ago 2010 14:37 ]
Oggetto del messaggio: 

Scusate, sarò ignorante da far schifo, ma mi confermate quanto sta scritto su wikipedia, e cioè che Hooks in You e From Here to Eternity fanno parte della saga di Charlotte??

Autore:  Parappo [ 27 ago 2010 14:41 ]
Oggetto del messaggio: 

hooks in you lo sapevo,ma from here to eternity no

Autore:  BazHarris [ 27 ago 2010 14:41 ]
Oggetto del messaggio: 

LordMatthew ha scritto:
Scusate, sarò ignorante da far schifo, ma mi confermate quanto sta scritto su wikipedia, e cioè che Hooks in You e From Here to Eternity fanno parte della saga di Charlotte??


...

Autore:  TheHead [ 27 ago 2010 14:55 ]
Oggetto del messaggio: 

sign of the cross --> il nome della rosa di Umberto Eco
ma credo si tratti semplicemente di un omaggio al romanzo tramite il verso "the name of the rose"

Autore:  James [ 27 ago 2010 16:19 ]
Oggetto del messaggio: 

LordMatthew ha scritto:
Scusate, sarò ignorante da far schifo, ma mi confermate quanto sta scritto su wikipedia, e cioè che Hooks in You e From Here to Eternity fanno parte della saga di Charlotte??
pure 22 acacia avenue

Autore:  Ospite [ 27 ago 2010 16:32 ]
Oggetto del messaggio: 

James ha scritto:
LordMatthew ha scritto:
Scusate, sarò ignorante da far schifo, ma mi confermate quanto sta scritto su wikipedia, e cioè che Hooks in You e From Here to Eternity fanno parte della saga di Charlotte??
pure 22 acacia avenue

Sì, quello lo sapevo :lol:

Autore:  MannyX [ 27 ago 2010 17:13 ]
Oggetto del messaggio: 

LordMatthew ha scritto:
James ha scritto:
LordMatthew ha scritto:
Scusate, sarò ignorante da far schifo, ma mi confermate quanto sta scritto su wikipedia, e cioè che Hooks in You e From Here to Eternity fanno parte della saga di Charlotte??
pure 22 acacia avenue

Sì, quello lo sapevo :lol:


io sapevo di charlotte the harlot e 22 acacia avenue (non per niente da qualche parte si trovava scritto "the continuous saga of charlotte the harlotte")... ma non sapevo nè di hooks in you nè, tantomeno, di from here to eternity!! :shock:


EDIT:
IMCommentary sembra non essere molto convinto di hooks in you, ma conferma from here to eternity...



EDIT2: sto cercando di impaginare il primo post in modo chiaro... mi dite se il carattere dei commenti è troppo piccolo?? sul mio monitor si vede bene...

Autore:  Cristina Eallorano [ 27 ago 2010 18:46 ]
Oggetto del messaggio: 

From here to eternity e'arcinoto,francamente hooks in you non credo proprio,o almeno mi giunge nuova

Autore:  Ospite [ 27 ago 2010 21:23 ]
Oggetto del messaggio: 

il primo verso mi pare emblematico:

I got the keys to view at number 22

Autore:  MannyX [ 27 ago 2010 21:56 ]
Oggetto del messaggio: 

mordred ha scritto:
il primo verso mi pare emblematico:

I got the keys to view at number 22



in effetti! :D


non mi ha mai preso abbastanza da leggermi il testo! :roll:

l'unica cosa che capivo (a parte il ritornello) era "here they come... start your engine!" e la moto-guitar che rombava! :wink:

Autore:  pleasure [ 28 ago 2010 02:03 ]
Oggetto del messaggio: 

MannyX ha scritto:

EDIT2: sto cercando di impaginare il primo post in modo chiaro... mi dite se il carattere dei commenti è troppo piccolo?? sul mio monitor si vede bene...


vai alla grande, sono ubriaco ma, vai alla grande, bel topic

Autore:  MannyX [ 28 ago 2010 09:27 ]
Oggetto del messaggio: 

pleasure ha scritto:
vai alla grande, sono ubriaco ma, vai alla grande, bel topic



:lol: thx!



EDIT: il primo commento che metto sotto la canzone dovrebbe essere dell'autore della segnalazione così si capisce anche chi per primo l'ha fatta)... questo per dire... Placidio commenta le tue segnalazioni!!! :lol:

altra cosa... quasi quasi cambio il titolo del topic in "storia, letteratura, cinema e curiosità nei testi maideniani"... così possiamo inserire anche origine e curiosità sulle canzoni che che non hanno riferimenti colti! tipo hooks in you e from here to eternity che abbiamo citato :roll:

Autore:  MannyX [ 28 ago 2010 11:14 ]
Oggetto del messaggio: 

stavo per aggiungere Back in the village alla lista, sicuro che fosse una sorta di reprise di the prisoner (come letto in passato e come capisco io dal testo), poi però ho letto su wikipedia che è una canzone che parla di guerra... :shock:

qualcuno ha notizie a riguardo?!

Autore:  Cristina Eallorano [ 28 ago 2010 11:42 ]
Oggetto del messaggio: 

da sobrio a me invece viene da dire che sono un piccole :wink:

Pagina 1 di 3 Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/