Forum Iron Maiden Italia

Community Italiana degli Iron Maiden
Oggi è 14 dic 2017 01:47

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Prog italiano
MessaggioInviato: 16 apr 2013 09:44 
Non connesso
Trooper
Avatar utente

Iscritto il: 14 ago 2006 12:38
Messaggi: 2491
Località: Napoli
E' così folto che non potevo aprire un topic intero su un unico gruppo bensì sull'intero movimento prog nostrano. Facevamo spavento tanto eravamo fottutamente bravi... eccellenza mondiale assieme a quello inglese di cui però si parla, per forza di cose, sempre più che di quello italiano e questo non mi va giù.

In particolare volevo segnalare un album che già conoscevo ma che ho realmente approfondito solo da pochi giorni avendolo comprato originale: "Zarathustra live in studio" dei Museo Rosenbach. Gente, questi fecero un solo album nel '73 intitolato appunto "zarathustra" (una delle perle di tutto il movimento prog d'ogni tempo, per me e non credo di esagerare). Ebbene, due anni fa hanno deciso di riregistrarlo nuovamente, in presa diretta, in uno studio moderno. Il risultato è un album, "zarathustra live in studio" appunto, di un livello MOSTRUOSO! Posso senza ombra di dubbio dire che fa parte dei più begli album che abbia mai ascoltato in vita mia, per certi versi (paradossalmente) persino migliore dell'originale, anche se fanno entrambi parte della stessa medaglia.
Vi prego, ascoltatelo.... piacerà persino chi non è avvezzo al prog... quello del 73 è per ovvie ragioni estremamente prog, questo qui però risulta essere una revisione piuttosto fedele ma dalle sonorità moderne e più aggressive. Dategli un ascolto che è fenomenale, un grandissimo album da 10 e lode in mia opinione, suonato benissimo, arrangiao ancora meglio, linee vocali perfette, c'è tutto! La tracklist è capovolta rispetto all'originale e dunque la stupenda suite che da il titolo all'album stavolta è la traccia conclusiva, 22 minuti e mezzo di puro godimento musicale.

Per il resto, A VOI!

_________________
ROCK YOUR SOUL

"Cold silence has a tendency to atrophy any sense of compassion between supposed lovers"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 11:46 
Non connesso
ADMIN... peffìnta!
Avatar utente

Iscritto il: 29 lug 2003 16:49
Messaggi: 2636
Località: Firenze
johnfrusciante85 ha scritto:
Facevamo spavento tanto eravamo fottutamente bravi... eccellenza mondiale assieme a quello inglese di cui però si parla, per forza di cose, sempre più che di quello italiano e questo non mi va giù.


beh, anche perché, tranne qualche eccezione, i gruppi Prog italiani copiavano clamorosamente quelli inglesi. :lol:

comunque darò un'occhiata a Zarathustra riregistrato, tanti album Progressive Rock del periodo meriterebbero di essere riregistrati, causa suoni ormai indegni.

non molto tempo fa ho ascoltato l'unico album dei Cervello, Melos, il gruppo dove ai tempi suonava Corrado Rustici, dagli un ascolto john non mi sembrava affatto male. (e per essere un gruppo italiano dell'epoca mi pare avesse anche dei suoni discreti)

_________________
ImmagineImmagineImmagine
un'anaconda che ingoia un tapiro
Drake ha scritto:
E' il loro unico obiettivo, poichè avvinghiarsi alle risorse di un maschio è l'unico modo che hanno per tirare avanti. Povere merde, mi fanno pietà. Il problema sta nei maschi, perchè la donna purtroppo troverà sempre lo zerbino di turno da schiavizzare. L'orgoglio maschile sta svanendo nei glauchi e flaccidi cittadini effeminati di oggi, che tentano invano di dimostrare la loro virilità succhiando una sigaretta e sopportando la violenza dei film di Tarantino. Ho il voltastomaco. Non c'è giorno della mia vita recente in cui non sogni di liberare questi individui in un bosco... e dargli dieci minuti di vantaggio.

http://www.brusio.ch/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 12:02 
Non connesso
Rompicoglioni arretrato (alla Hidegkuti)
Avatar utente

Iscritto il: 25 mag 2006 20:57
Messaggi: 3683
Località: Mira
Mah ... sta cosa che copiavano l'ho sempre trovata molto "MEH" come giustificazione.


Per me il prog italiano è molto più attento alla melodia

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 12:10 
Non connesso
ADMIN... peffìnta!
Avatar utente

Iscritto il: 29 lug 2003 16:49
Messaggi: 2636
Località: Firenze
Immagine

_________________
ImmagineImmagineImmagine
un'anaconda che ingoia un tapiro
Drake ha scritto:
E' il loro unico obiettivo, poichè avvinghiarsi alle risorse di un maschio è l'unico modo che hanno per tirare avanti. Povere merde, mi fanno pietà. Il problema sta nei maschi, perchè la donna purtroppo troverà sempre lo zerbino di turno da schiavizzare. L'orgoglio maschile sta svanendo nei glauchi e flaccidi cittadini effeminati di oggi, che tentano invano di dimostrare la loro virilità succhiando una sigaretta e sopportando la violenza dei film di Tarantino. Ho il voltastomaco. Non c'è giorno della mia vita recente in cui non sogni di liberare questi individui in un bosco... e dargli dieci minuti di vantaggio.

http://www.brusio.ch/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 12:14 
Non connesso
Rompicoglioni arretrato (alla Hidegkuti)
Avatar utente

Iscritto il: 25 mag 2006 20:57
Messaggi: 3683
Località: Mira
Brusio ha scritto:
Immagine

che spaccacazzi che sei. Ovviamente stavo parlando in generale.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 12:29 
Non connesso
ADMIN... peffìnta!
Avatar utente

Iscritto il: 29 lug 2003 16:49
Messaggi: 2636
Località: Firenze
Immagine

_________________
ImmagineImmagineImmagine
un'anaconda che ingoia un tapiro
Drake ha scritto:
E' il loro unico obiettivo, poichè avvinghiarsi alle risorse di un maschio è l'unico modo che hanno per tirare avanti. Povere merde, mi fanno pietà. Il problema sta nei maschi, perchè la donna purtroppo troverà sempre lo zerbino di turno da schiavizzare. L'orgoglio maschile sta svanendo nei glauchi e flaccidi cittadini effeminati di oggi, che tentano invano di dimostrare la loro virilità succhiando una sigaretta e sopportando la violenza dei film di Tarantino. Ho il voltastomaco. Non c'è giorno della mia vita recente in cui non sogni di liberare questi individui in un bosco... e dargli dieci minuti di vantaggio.

http://www.brusio.ch/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 14:07 
Non connesso
ADMIN... peffìnta!
Avatar utente

Iscritto il: 29 lug 2003 16:49
Messaggi: 2636
Località: Firenze
comunque era un modo implicito per dire che molti (= quasi tutti) "riprendevano" molto dai Genesis in particolare.

_________________
ImmagineImmagineImmagine
un'anaconda che ingoia un tapiro
Drake ha scritto:
E' il loro unico obiettivo, poichè avvinghiarsi alle risorse di un maschio è l'unico modo che hanno per tirare avanti. Povere merde, mi fanno pietà. Il problema sta nei maschi, perchè la donna purtroppo troverà sempre lo zerbino di turno da schiavizzare. L'orgoglio maschile sta svanendo nei glauchi e flaccidi cittadini effeminati di oggi, che tentano invano di dimostrare la loro virilità succhiando una sigaretta e sopportando la violenza dei film di Tarantino. Ho il voltastomaco. Non c'è giorno della mia vita recente in cui non sogni di liberare questi individui in un bosco... e dargli dieci minuti di vantaggio.

http://www.brusio.ch/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 17 apr 2013 14:52 
Non connesso
Presidente del Consiglio dei Ministri
Avatar utente

Iscritto il: 01 apr 2006 17:27
Messaggi: 1118
Località: Arcore/Antigua
Brusio ha scritto:
Immagine

Le Orme!



Io quoto Brusìo, la maggior parte dei gruppi devono quasi tutto agli inglesi.

Poi ci sono pure quelli che spaccavano davvero tanto, mi vengono in mente i Goblin per esempio.

E poi ci sono gli AreA, che cagano in testa a tutti, italiani o inglesi che siano.

_________________
Immagine
valkyr ha scritto:
Miguel ha scritto:
Mi era sceso un colpo, cristo d'un dio! Gia cercavo di immaginarla prima di leggere!

Già ti immaginavo: Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 18 apr 2013 00:30 
Non connesso
Trooper
Avatar utente

Iscritto il: 14 ago 2006 12:38
Messaggi: 2491
Località: Napoli
Brusio stai parlando con un fan strasfegatato del progressive in generale e in particolare di quello nostrano. Conosco molto bene i Cervello, poichè assieme ai Balletto di Bronzo (il cui tastierista, Gianni Leone, era ed è una vera e propria leggenda del movimento prog a livello internazionale) e agli Osanna (ma non solo) erano una band proprio di Napoli ed erano fottutamente bravi. Corrado Rustici è un chitarrista con le palle ottagonali sagomate col flex.

Premetto una cosa: il "remake" di "Zarathustra" non è affatto una mera riproposizione dell'originale con suoni migliori (che, tra parentesi, io adoro comunque, perchè i mezzi dell'epoca oggi ti fanno rivivere quel decennio e io quei suoni li trovo comunque stupendi), ma ha una sua precisa ragione d'essere che si capisce appieno solo se fate vostro l'album originale del 73. In ogni caso, comunque, si tratta di un album CLAMOROSO! Sono certo che mi darete assoluta ragione una volta dato un ascolto a questo loro ultimo lavoro.

Per il resto, Brusio, occhio che questa cosa che il prog italiano "copia" quello inglese è un luogo comune non indifferente, eh. I Genesis stessi affermarono che per alcune loro cose presero spunto dal prog italiano (tanto per fare un esempio), inoltre l'appellativo di "spaghetti prog" venne affibiato proprio perchè, contrariamente a quanto oggi si pensi, il nostro prog ha saputo prendere una via sua ben precisa. Ho ascoltato di tutto, Volto di Pietra, Cervello, Balletto di Bronzo, Museo Rosenbach, Area, Banco, PFM, Orme, Osanna, Alphataurus, Quella Vecchia Locanda, Metamorfosi, Maxophone, La Locanda Delle Fate, Goblin, De De Lind, J.E.T., Jumbo, Campo di Marte e decine e decine di altri e ti assicuro che non avevamo NULLA da invidiare al prog inglese che è semplicemente più famoso. Ma parla con i giapponesi: 9 su 10 ti diranno che il prog italiano faceva il culo a quello inglese (questo giusto per fare un esempio).

Io trovo che inglesi e italiani, all'epoca, fossero due facce della stessa medaglia che talvolta prendevano spunto l'uno dall'altro ma che però, assolutamente, avevano caratteristiche proprie distintive. Per esempio il prog italiano era molto più "melodico" rispetto a quello anglosassone e l'uso del "classicismo" è diverso in entrambi i movimenti. Il prog italiano, nn so spiegarlo a parole, è una forte sensazione, comuqnue mi da un senso quasi "bucolico" quando lo ascolto. Non so spiegarmi bene. Quello inglese invece è più a "funghetto allucinogeno". Giuro non so definire la sensaizone, però me lo fa con TUTTE le band inglesi (forse i Camel sono quelli più "italiani" tra gli anglosassoni), mentre con TUTTE le band italiane (tranne alcune poche eccezioni) l'ascolto mi rimanda indietro un sentore "bucolico", come se lo sentissi "familiare", come se mi rimandasse all'infanzia.

Ecco, Zarathustra live in studio è un esempio lampante di quel che cerco di dire: dagli un ascolto, è pregno di melodie eccezionali, arrangiamenti assurdi e parti "classicheggianti", ma suona assolutamente ITALIANO! C'è persino un punto nel disco in cui suona come un vero e proprio waltzer lentissimo. Che disco, gente... una vera e propria pietra miliare assoluta, IMHO.

Comunque qui lo trovate completo: http://www.youtube.com/watch?v=8D6cDZy_Aho ritagliatevi questi 3/4 d'ora, mi ringrazierete, ne sono convinto.

_________________
ROCK YOUR SOUL

"Cold silence has a tendency to atrophy any sense of compassion between supposed lovers"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 18 apr 2013 10:17 
Non connesso
Rompicoglioni arretrato (alla Hidegkuti)
Avatar utente

Iscritto il: 25 mag 2006 20:57
Messaggi: 3683
Località: Mira
Brusio ha scritto:
Immagine


C'hai ragione.

Il kraut rock caga in testa a tutti quanti


Sieg Heil!

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 18 apr 2013 11:24 
Non connesso
Trooper
Avatar utente

Iscritto il: 14 ago 2006 12:38
Messaggi: 2491
Località: Napoli
Comunque stamattina mi sono messo un pò a suonare questo nuovo Zarathustra e devo dire che è fottutamente divertente da suonare! Stracolmo di cambi di registro, di tempo, di tutto, è una figata pazzesca nonchè un ottimo esercizio!
La cosa bella è che, chitarristicamente, non è tecnicamente sontuoso, voglio dire è suonabilissimo in mia opinione, però è un trip assurdo!

_________________
ROCK YOUR SOUL

"Cold silence has a tendency to atrophy any sense of compassion between supposed lovers"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prog italiano
MessaggioInviato: 22 apr 2013 18:29 
Non connesso
Trooper
Avatar utente

Iscritto il: 14 ago 2006 12:38
Messaggi: 2491
Località: Napoli
L'ho saputo da pochi giorni, ma manco a farlo apposta il Museo Rosenbach ha appena pubblicato un nuovo album, "barbarica", e il 16 Giugno saranno a Roma in concerto assieme alla PFM ed io, chiaramente, sarò lì! 25 euro di merda per 3 ore e passa di musica con due tra le più grandi band italiane? Sarei pazzo a non esserci.

_________________
ROCK YOUR SOUL

"Cold silence has a tendency to atrophy any sense of compassion between supposed lovers"


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it